Caricamento Eventi

Masterclass di recitazione cinematografica

Paola Lavini
La vediamo al cinema in numerosissime pellicole tra cui ‘Volevo nascondermi’ di Giorgio Diritti con Elio Germano (con cui è candidata al globo d’oro),
‘Anime nere’ di Francesco Munzi, ‘Corpo Celeste’ di Alice Rohrwacher
‘Sangue pazzo’ di Marco Tullio Giordana, ‘Brado’ di Kim Rossi Stuart . Nelle commedie ‘Io e mio fratello’ di Luca Lucini e ‘School of mafia ‘ di Alessandro Pondi.

Prende parte a varie serie tv tra cui ‘Carabinieri’, ‘La squadra’, ‘la Prof ‘, ‘Gente di mare’, ‘Non uccidere’, ‘Nero a metà’, ‘Il miracolo’, ‘Carla’ , ‘Boris’.

La recitazione naturale davanti alla macchina da presa (o anche smartphone)

Descrizione del lavoro
Analisi di brevi testi da me scelti o da voi proposti tratti da film, principalmente dialoghi (come succede al cinema o nella fiction), da imparare a memoria; lavoro sul personaggio (dove è nato, quale è la sua parlata, magari ha un dialetto, magari ha dei tic, quanti anni ha, come cammina e tutte le informazioni possibili che si possono evincere dal testo o che possiamo inventare); lavoro sull’emissione vocale ‘da cinema’ (‘parliamo come mangiamo’ , senza impostare la voce come a teatro, ma rimanendo comunque comprensibili). Lavoro sulle espressioni del viso ed uso del corpo davanti a una telecamera.
Inoltre, poiché oggi i casting directors richiedono i ‘provini da casa’ , denominati ‘selftape’, impareremo come farli, in quale location, con quali luci, come scegliere chi ci dà le battute, dove collocarlo rispetto alla telecamera/smartphone . Lavoreremo su un provino che vi rimarra’ e potrete portare a casa. Impareremo anche come fare l’about-me video, ovvero una presentazione breve ma efficace di noi.

Obiettivo
Raggiungere una recitazione naturale davanti a una macchina da presa (telecamera o smartphone) che ti guarda da vicino e che quindi osserva ogni micromovimento di occhi, bocca , labbra in primissimo piano.
Imparare a continuare a recitare anche se la macchina da presa (e quindi l’operatore che la dirige ) si avvicina , ci passa di fianco , si muove intorno a noi.
Imparare a fare buoni, anzi ottimi ‘provini da casa’.
Strumenti
smartphone, testo a memoria, vestiti conformi al personaggio che ho dato da studiare (per me ‘l’abito fa il monaco’, quindi osate per rimanere impressi anche visivamente).

ISCRIVITI SCRIVENDO UNA EMAIL A: algaecinema@gmail.com

Go to Top